Marketing automation e analytics per migliorare l’esperienza utente

Far collaborare la marketing automation e l’analisi dei dati consente di sfruttare questi ultimi per creare esperienze migliori per i clienti. Queste esperienze sono mirate e coerenti, e quindi più rilevanti e preziose per i tuoi clienti.

Perché questo è importante?

  1. Porterà a migliori conversioni
  2. I clienti apprezzeranno di più il tuo marketing
  3. Una “customer journey” allineata può diventare un differenziatore competitivo

Allora, come possiamo ottenere questi risultati?

 

Un repository centralizzato di clienti

Pensa a tutte le attività che un utente fa sul tuo sito web o nella tua app. C’è l’abbonamento alla newsletter, la creazione dell’account, gli acquisti, le compilazioni dei form, l’apertura delle email, le campagne cliccate, i dati da DMP e molto altro ancora.

Tutti questi dati devono essere tracciati e memorizzati in un unico luogo e aggiornati in tempo reale non appena arrivano nuove informazioni.

Creare un repository centralizzato con tutti questi dati clienti ti consente di fare azioni di marketing in modo molto rilevante e mirato.

Ad esempio, ho recentemente lavorato sulla customer experience per un e-commerce che non ha mai utilizzato l’analisi dei clienti. I dati erano un disastro, c’erano diversi pezzi di informazioni sui clienti sparpagliati tra il CRM, lo strumento di marketing di posta elettronica, lo strumento di live-chat, lo strumento per i pop-up e altri. Tutto cià ha reso la creazione di un’esperienza personalizzata essenzialmente impossibile perché non c’era modo di condividere dati coerenti con ogni strumento e quindi di aggiornare tali dati quando il cliente intraprendeva nuove azioni.

Un repository centrale (la cosiddetta “marketing cloud”)ti assicurerà di avere dati coerenti e completi, oltre ad essere utile anche come motore per le tue attività di marketing, che ci porta al prossimo punto.

 

Metti i pezzi di marketing insieme

Una volta che hai questo repository centrale, le tue attività di marketing lavoreranno insieme in modo unito e strutturato.

Questo è imperativo perché ci sono semplicemente tante attività di marketing. Solo alcune che si possono utilizzare includono:

  • Pubblicità online
  • Il retargeting
  • Marketing via email
  • Landing page
  • Contenuti personalizzati
  • Indagini di mercato
  • Promozioni locali

L’esperienza dei clienti è composta da più operazioni, come il supporto e le vendite. Ecco alcuni strumenti che potresti utilizzare per il supporto e le vendite:

  • Help desk
  • Live Chat
  • CRM
  • Email marketing automation
  • Messaggi interni / notifiche

Puoi vedere come ciascuno di questi pezzi in esecuzione su diversi tipi di dati diventa un problema quando vuoi fare qualcosa di semplice come automatizzare un messaggio di posta elettronica a “persone che hanno avviato una sessione di chat live da una determinata sezione del sito”.

Continuando con l’esempio della email marketing automationa, il ciclo di vita delle email diventa molto più mirato e rilevante quando sono alimentate da dati provenienti da ogni punto di contatto. Ad esempio, l’interesse di un utente a determinate campagne pubblicitarie, l’utilizzo di promozioni e le risposte alle indagini di mercato costituiscono tutti fattori importanti che possono influenzare il modo in cui inviare i nostri contenuti via email.

 

Tracciare i dati

Tutte le iniziative di marketing e i budget non saranno mai migliorati se non vengono misurati.

Ne abbiamo parlato di recente in questo articolo.

Collegare la marketing automation e l’analisi dei clienti porta il tuo marketing al successo non solo agendo come il motore che potenzia le tue iniziative, ma anche consentendo di misurare e ottimizzare quelle iniziative.

Potresti voler misurare qualcosa di semplice come la prestazione di una campagna pubblicitaria online. Oppure, potresti voler misurare come diversi pezzi dell’esperienza del cliente influenzano l’un l’altro. Ad esempio, puoi chiedere: “Quante iscrizioni alla newsletter ricevo dalle mie campagne di retargeting?

La maggior parte delle persone pensa a Google Analytics quando si menziona l’analisi web, sicuramente una scelta ottima per le informazioni di base del visitatore in generale, da dove vengono, le pagine viste e i loro tassi di rimbalzo. Le interazioni dei visitatori con il tuo sito web / app sono un insieme di dati attivi, quindi perché non utilizzare tali dati come punti di partenza per la marketing automation?

 

Condividi: